Mi chiamo Alfiya Galiullina. Sono nata l’11 settembre 1981 a Mosca in Russia. Ora vivo e lavoro a Parma, dove dedico tutto il mio tempo libero all’arte. La pittura è una grande passione che mi accompagna sin da bambina. All’età di 7 anni mia mamma mi portò in un studio artistico dove con l’aiuto delle maestre ho imparato a disegnare con le matite, a mescolare i colori, creare delle sfumature diverse, dipingere in diverse tecniche, ad illustrare le favole, a decorare i piatti, insomma abbiamo provato a fare un po’ di tutto. Nel settembre del 1997 ho cominciato a frequentare l’Istituto Accademico Statale d’Arte di Mosca scegliendo la specializzazione di designer grafico.

Anche se ho scelto grafica, il corso comunque includeva tutte le discipline di arti visive. Ogni giorno frequentavamo lezioni di pittura, di disegno, di anatomia e di composizione, e solo una parte di studi includeva la specializzazione da noi scelta. Abbiamo cominciato il nostro studio dalle nature morte, passando alle sculture in gesso e poi al viso e alla figura umana. Ed ho scoperto che il mondo è pieno di colori, che ogni colore ha migliaia di sfumature e riflessi e la mia passione per il disegno è passata in secondo piano: infatti ora non disegno quasi più, dedicando il mio tempo esclusivamente alla pittura.

Una volta finita la scuola ho cominciato a lavorare come grafica pubblicitaria, cambiando tante aziende e crescendo sempre di più in questo settore che mi piace tantissimo. Finora ho svolto questa attività come lavoro principale. Ma nel corso degli anni ho cercato di non abbandonare la mia passione per la pittura e il disegno. Nel 2007 mi sono trasferita in Italia. Non avendo inizialmente lavoro, ho potuto dedicare tutto il mio tempo libero alla pittura. Ma ho finalmente ritrovato il mio “mondo artistico” solo grazie a EOS Laboratorio delle arti di Parma, un luogo nel quale ci si può esprimere in forma creativa, dove vedi persone che manifestano non solo le emozioni della vita, ma anche tutte le cose che osservano durante il giorno, le tracce delle loro esperienze quotidiane, le loro fantasie, ciò che rimane impresso e custodito nell’anima. Ho partecipato con EOS a diverse mostre collettive e personali e sono cresciuta molto come artista grazie all’aiuto di Stefano Magnani, Eugenia Giusti ed Ida Tentolini.

Dostoevskij diceva “L’arte è una necessità della persona esattamente come mangiare e bere. Il bisogno di mostrare la bellezza attraverso la creatività è indivisibile dalla persona”. Ogni giorno mi riconosco in queste parole: senza la pittura sarei persa. Essa mi completa. Vorrei tanto che la mia arte ispirasse le persone, che aiutasse gli altri a distaccarsi dalla grigia quotidianità per entrare finalmente in un mondo più luminoso e felice.

Contatti:
Tel.: 388 1890111, E-mail: alfiyta@gmail.com, Web:  www.alfiyta.com